martedì 18 luglio 2017

La vulgata dell'antiturismo


I proprietari di case, secondo questo articolo, affittano ai turisti delle "case pollaio". Insomma, una barbarie. Ma di chi è la colpa? Dei proprietari di case furbi e poco corretti? No, dei turisti, del turismo "low cost", del "turismo di massa". 
La vulgata dell’antiturismo continua sulle grandi testate del giornalismo italiano. Nel tritacarne anche una ordinanza ineccepibile del Sindaco di Gallipoli contro gli approfittatori (che non sono i turisti).

Venezia, Firenze, Liguria e Gallipoli: l’estate delle proteste contro il turismo low cost
La stagione in corso rischia di essere ricordata come quella della rivolta contro i visitatori «mordi e fuggi»: spiagge chiuse, città a numero chiuso, misure contro il turismo low cost. Un fenomeno che riguarda tanto le spiagge quanto le città d’arte. E non solo l’Italia



lunedì 10 luglio 2017

In Italia l'emergenza è l'accoglienza turistica



In Italia l’emergenza non è la promozione turistica.
L’emergenza è l’accoglienza.
Non c’è bisogno di leggere quello che succede a Venezia, o a Firenze per accorgersene. L’antiturismo - ribattezzato "turismofobia" - dilaga.
Gli investimenti in promozione sono stati storicamente un errore e uno spreco. E nei pochi casi dove hanno funzionato, hanno reso il turismo ingestibile.
La direzione è un’altra: l'accoglienza. Progetti di accoglienza turistica, marketing dell’accoglienza, formazione all'accoglienza..., un approccio italiano, sostenibile e condiviso, allo sviluppo del turismo.
Giancarlo Dall'Ara

Se questo tema è di vostro interesse vi segnalo qualche altra lettura:
qui un mio post sull'argomento

Il livello del dibattito sul turismo in Italia è ormai questo:

interessante anche questo video “Tourist go home

La foto in alto è stata scattata in Spagna. Questa di seguito in Italia







domenica 18 giugno 2017

Giornata Nazionale dei Piccoli Musei. Report



Come sapete la Giornata Nazionale dei Piccoli Musei ha al centro un gesto di accoglienza: un dono ad ogni visitatore. 211 i musei partecipanti a questa festa dei piccoli musei accoglienti. Ecco i primi dati:
Santhià Galleria Civica di arte contemporanea: 126 presenze in mattinata.
Museo Civico "Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro" di Putignano, l’affluenza in mattinata è stata di 195 visitatori. 
Lucia Antonazzo dal museo archeologico di Carpignano Salentino scrive: “Un grande successo per questa prima parte della giornata. Tanta gente a visitare il nostro piccolo museo”.
50 i visitatori in mattinata al museo etnoantropologico di Castanea (ME).
Laura Vecchi, Assessore alla Cultura del Comune di Cassina dè Pecchi e referente del Museo MAIO dedicato all’Arte in Ostaggio, scrive: “Grazie per questa festa che ci emoziona e all’Associazione dei Piccoli Musei che ci fa sentire forti”.
Sonia Trenta del museo civico di Lugnano ci scrive “E’ una giornata di grande soddisfazione per noi”.

Dai musei di MassaMarittima alle 18.00 ci scrive Antonella: “siamo molto soddisfatti, in tutti i musei grande affluenza, ha funzionato il battage pubblicitario ma per noi è fondamentale il nostro Ufficio Turistico. Le persone sono molto soddisfatte e sorridenti (...), si può dire che abbiamo avuto 334 persone, ma può darsi che saranno di più".
Dai Musei di Villa Baciocchi alle 18.00 scrive Giulia Calamai "Rapporto GiornataPM buono anzi ottimo, considerando la giornata da mare e il caldo. Siamo felici e la gente continua ad arrivare!" 
Alla Casa Museo Bruschi di Arezzo i partecipanti sono stati 52. Anche i visitatori del museo del cotto di Castelviscardo erano 50 alle 18.00, ma i laboratori sono in programma dopo cena.
Ottimi i riscontri di Chiara Cecalupo dai musei Casal de' Pazzi, e da Villa di Massenzio a Roma. Sempre a Roma il museo delle Mura alle 14.00 aveva registrato 100 visitatori.

Molto buone le performance anche a Trieste (museo della Bora) a Montelupo Fiorentino (museo archeologico), a Maierà (museo peperoncino) che registrava 300 visitatori alle 18.00.
Contenti anche i curatori del museo Martinitt di Milano, intervistati in mattinata dal TG sull'iniziativa.
Il MoCA di Montecatini ha registrato 86 visitatori.
Loretta Ravazzoli del museo delle Bambole di Santa Giuletta scrive "Giornata intensa, con tanti visitatori, ottima Schita!", il dolce offerto in dono ai visitatori.
Alle 19.00 anche RAI TG 3 nazionale ha presentato la Giornata Nazionale dei piccoli musei! minuto 19.24 http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-601faaf1-751a-4c1f-93fd-01951d650e93.html Praticamente tutta la grande stampa ha parlato di noi (Corriere della Sera v. immagine, La Stampa, Repubblica, Radio 2, Radio 3....) e - con sorpresa - ha parlato della vitalità dei Piccoli Musei. Particolarmente interessante il fatto che il Corsera inviti il Ministero a impegnarsi per i PM!






"Fino alle 19 erano oltre 160 visitatori ma le visite si sono protratte fino alle 22!" ci ha comunicato Francesco Spada della collezione Spada (che a consuntivo ha sfiorato le 200 presenze!). 

162 i visitatori al museo Pelizza da Volpedo (AL).
Al Museo civico Lizzano i visitatori sono stati una sessantina in tutto! "È stata una bella esperienza, ci hanno scritto. La cosa positiva è che molti visitatori sono poi rimasti a discutere, così come promosso da noi, con suggerimenti, desideri e altro. Quindi, direi che l'obiettivo per noi è stato raggiunto in maniera soddisfacente!! L'anno prossimo faremo ancora meglio".
Al Museo civico di Nino Alfedena sono stati circa 50 i visitatori di questa giornata. "Per noi un ottimo risultato" ha commentato Angela Spada
Esmeralda Ughi del MUT di Stintino: "Durante la giornata sono entrate al museo un centinaio di persone, la maggior parte delle quali ha partecipato alla performance ritrascrizioni (il nostro dono)... ora sta continuando l'affluenza per gli eventi serali, in questo momento (ore 19:25) sono all'interno del museo una settantina di persone".
Valentina Gigante aggiorna il dato precedente "i dati pomeridiani del Museo Civico Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro sono di 500 visitatori circa.

Il totale dei visitatori della giornata è di oltre 700".
53 i visitatori al museo di Sarteano, e oltre 250 al museo del Bottone di Santarcangelo, che però aveva in programma di restare aperto fino a mezzanotte.
Il museo delle acque italo-svizzere ha visto triplicare i visitatori medi.

Questo è solo un primo report, anzi un collage, oggi inviamo un questionario ai 211 musei e faremo un consuntivo più dettagliato, che servirà all'Associazione Nazionale dei Piccoli Musei in vista di nuovi e più importanti obiettivi.


l'immagine in alto è del museo civico di Putignano (18 giugno 2017), in basso invece immagine del Museo del Peperoncino di Maierà
qui un selezione della Rassegna stampa sull'evento (200 articoli) 


Archivio blog