lunedì 5 dicembre 2011

L'accoglienza, non facciamola come in Francia

Il Segretario di Stato al Turismo francese, Frédéric Lefebvre, ha presentato i risultati di uno studio sulla qualità dell'accoglienza dei turisti in Francia. Lo studio mette in evidenza una lista delle pecche definita "troppo lunga".
La ricchezza dell'offerta e la varietà del patrimonio sono apprezzate da tutti, ma in generale la qualità dell'accoglienza risulta essere uno dei punti deboli. Critiche sono state rivolte al servizio dei taxi e ai prezzi delle diverse attività, alla vita notturna e ai tempi di attesa per le visite. "Anche l'accoglienza nei grandi magazzini è un problema", come la mancata apertura dei negozi la domenica, della quale si lamentano anche i tour operator. Così Guidaviaggi, 30 novembre 2011.
Questa news la dovrebbero leggere quelli che "in Italia non va mai bene niente! e dobbiamo copiare dall'estero". Passaparola.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog