lunedì 23 gennaio 2012

IAT: non ci sono solo notizie negative

1. Comincio con la notizia che il Comune di Amalfi ha approvato la nuova pianta organica che prevede un nuovo "Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica".
2. Segnalo poi che la Provincia di Genova cerca partner per la conduzione di cinque Iat-Istituti di promozione turistica del Tigullio. Gli sportelli, dei quali resterà titolare la Provincia, saranno così gestiti da privati o associazioni, Pro Loco... che, a titolo totalmente gratuito, potranno apportare un arricchimento riguardo all’offerta di servizi e agli orari di apertura.
3. La Regione Sardegna ha attivato un censimento degli IAT per rilevarne l'efficienza e anche per cercare di dare vita ad una Rete.
4. Infine ecco un comyunicato di Unionturismo sulla nota vicenda degli IAT del Veneto: "ha destato un vasto allarme ed una vivissima preoccupazione già a livello di Amministratori Comunali e Provinciali - per non parlare dei Consorzi e delle Pro-Loco - la notizia pubblicata dal “Il Giornale di Vicenza” in data 19 gennaio dell’azzeramento dei fondi assegnati alle Province per la gestione degli IAT. Sarebbe un gravissimo “vulnus” al turismo veneto primo in Italia per i numeri di una accoglienza attenta, generosa emolto apprezzata dai turisti italiani e stranieri. Pare impossibile credere che nel bilancio di previsione per l’esercizio 2012 la Regione Veneto non abbia inserito il contributo alle Province per la gestione degli sportelli sulterritorio. Scrive il Prof. Giancarlo Dall’Ara Consulente e Docente di marketing nel turismo sul suo blog: “Naturalmente speriamo che le cose non stiano così, e che la “voce” a bilancio non sia stata cancellata, ma solo dimenticata”: l’Unionturismo condivide l’auspicio del Prof. Dall’Ara e si augura che l’ottimo Presidente Luca Zaia trovi le risorse per finanziare gli sportelli di informazione esistenti che sono i primi veri “ambasciatori” di una delle Regioni più belle ed ospitali delmondo. (U.Tnews).

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog