domenica 12 febbraio 2012

L'accoglienza, un bene "scarso"


Molti, forse la maggioranza dei piaceri della vita non hanno prezzo, non sono in vendita, non si possono acquistare ma si possono trovare in un ufficio, in un negozio e anche sul web. Sono i “beni relazionali”. Che cosa sono? Sono la risorsa (scarsa) che oggi ha più valore: l’accoglienza, l’amicizia, il dialogo, un po’ di attenzioni, un po’ di tempo per parlare anziché per spendere o per “consumare”. Non credo esista una definizione esaustiva di beni relazionali. In passato ne ha parlato diverse volte Giampalolo Fabris e Luca De Biase, e più di recente Marco Aime, e Anna Cossetta. Nei beni relazionali è la relazione in sé a costituire il bene economico: “gran parte della ricompensa derivante dalle relazioni interpersonali è intrinseca; la ricompensa cioè è la relazione stessa”.
Quel che è certo è che su questo tema anche gli Uffici Informazione possono, e anzi devono, avere un grande ruolo.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog