mercoledì 28 marzo 2012

Accogliere é sentire l'altro

L'incapacità di sentire l'altro é sempre più alla ribalta dell'epoca contemporanea. Nei non-luoghi del traffico metropolitano - hall di albergo, stazioni, aeroporti, sopraelevate, centri commerciali - si incrociano non-persone. Questa riflessione cruda e per certi versi veritiera é di Laura Boella ("Sentire l'altro"), e ci deve portare ad approfondire il tema dell'empatia come "capacità specifica di sentire l'altro", e di evitare che gli IAT allunghino la lista dei non-luoghi.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog