venerdì 10 agosto 2012

Ufficio informazioni turistiche: ultima ruota del carro?

Vi propongo poche righe di un articolo che ha per titolo "L'infopoint dell'Ente del Turismo trasloca dove il turista non c'è".
"Da quando l'ufficio informazioni dell'Ente Provinciale per il Turismo di Salerno è stato trasferito, dopo 50 anni d'attività, dai locali di piazza Ferrovia alla palazzina in stile liberty sul lungomare Trieste i turisti sono diventati merce rara e preziosa. «I locali alla ferrovia sono dell'Amministrazione comunale che ne ha fatto richiesta dal 2008. - spiega il funzionario Ciro Adinolfi - abbiamo cercato di mantenerli proponendo anche un canone diverso ma non è stato possibile. (...) Oggi abbiamo 20-30 fruitori al giorno a fronte di 300-350 contatti di una volta".

Commento. Il fatto si commenta da solo. Mi limito ad osservare che purtroppo non è una novità: in Italia gli uffici informazioni turistiche non sono considerati importanti dai decisori. Con la crisi molti sono stati chiusi o ridimensionati. Il rischio di smantellare un sistema di accoglienza capillare non sembra interessare neppure molti addetti ai lavori che protestano timidamente.

L'articolo è stato pubblicato il 6 agosto 2012 sul Corriere del Mezzogiorno:
http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2012/6-agosto-2012/infopoint-ente-turismotrasloca-dove-turista-non-c-e-2111332088523.shtml

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog