sabato 6 ottobre 2012

Alberghi diffusi nel Cilento?


Si è tenuto ieri, presso l’Aula Consiliare del Comune di Padula, nella corte esterna della Certosa, l’incontro sul tema “Turismo: motore per uno sviluppo organico dell’economia del Vallo di Diano – dall’ospitalità tradizionale all’ospitalità diffusa”, voluto dalla Confesercenti.
Dopo i saluti del Sindaco Imparato, che ha dimostrato grande entusiasmo e collaborazione da parte del Comune nei confronti dell’iniziativa, Giovanni Cancellaro ha introdotto l’argomento: la creazione dell’Albergo Diffuso per dare vita ad una rete commerciale e culturale e ha puntato l’attenzione su un’apertura al dialogo tra i diversi attori coinvolti in un sistema importante ed innovativo di accoglienza turistica.
Giancarlo Dall’Ara, docente di marketing del turismo all’Università di Perugia e presso il C.S.T. di Assisi e Presidente Nazionale Alberghi Diffusi, ha spiegato l’idea di turismo e di ospitalità che da anni porta avanti con impegno e passione: bisogna puntare sul “ marketing dell’accoglienza”.
E’ necessario offrire uno stile di vita e l’Albergo Diffuso può generare indotto economico e può offrire un contributo per evitare lo spopolamento dei borghi.
Si tratta,quindi, di una proposta concepita per offrire agli ospiti l’esperienza di vita di un centro storico di una città o di un paese, potendo contare su tutti i servizi alberghieri, cioè su accoglienza, assistenza, ristorazione, spazi e servizi comuni per gli ospiti, alloggiando in case e camere che distano non oltre 200 metri dal “cuore” dell’albergo diffuso: lo stabile nel quale sono situati la reception, gli ambienti comuni, l’area ristoro.
Per dare vita ad un Albergo Diffuso non è necessario costruire niente, dato che ci si limita a recuperare,ristrutturare e a mettere in rete quello che esiste già.
Il prof. Dall’Ara ha, inoltre, spiegato che un passo importante, che si può considerare preliminare all’Albergo Diffuso, è quello dell’ospitalità diffusa, che mira a creare una rete, una proposta che offre diversi servizi attraverso una gestione imprenditoriale e professionale.
(…)
Le conclusioni sono state affidate ad Enrico Bottiglieri, Presidente Confesercenti Provinciale di Salerno, che ha presentato le prossime iniziative, come il workshop Italia – Brasile, dal 22 al 27 ottobre, e il Convegno Nazionale “Musei accoglienti:una nuova cultura gestionale per i piccoli musei” che avrà luogo a novembre ad Amalfi.
Stralci dell’articolo di:
Filomena Chiappardo – www.ondanews.it -

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog