martedì 9 luglio 2013

I marchi? Sono i buchi neri dove scompare l'identità


Consiglio la lettura di un articolo di Francesco Merlo, che dice tra l'altro:
"Questi marchi, che tutti conoscono e che dunque evito di elencare, sono i buchi neri dove non scompare solo l’identità delle città del mondo, ma scompare pure l’individuo". L'articolo è interessante e continua così:
"Anche i luoghi di vendita, i centri commerciali grandi e piccoli, sono tutti uguali. Non solo offrono le stesse cose ma alla Rinascente, alle Galeries Lafayette, a Selfridges, da Harrods, da Bloomingdale’s e al KaDeWe ci sono le stesse scale mobili e le stesse scale di servizio. La stessa aria condizionata garantisce la stabilità di un’unica stagione dappertutto. Sono gli stessi il vetro, il cartongesso e l’alluminio. E sono uguali le insegne, le vetrine e i prodotti. Indistinguibili.
Ma non sono le città che si assomigliano, anzi l’urbanistica preserva ancora le identità. I tetti di ardesia e il taglio arioso di Haussmann segnalano Parigi, ma se ti infili nelle stradine attorno a Notre Dame i tavoli invadano selvaggiamente le strade proprio come nei vicoli attorno a piazza Navona. E dovunque c’è la stessa puzza di topo cotto. Sia a Roma, sia a Parigi, sia a Barcellona ti tirano per la manica, ti propongono di sederti e di mangiare, qualche volta ti mettono in bocca una forchettata di spaghetti o un tocco di kebab. Cambia la città ma non il risultato: se hai fame ti passa.
Leopardi, che aveva viaggiato poco, notò che le città più sono grandi e più si somigliano, perché l’identità si annacqua e si diluisce nei ponti, negli ospedali, nelle caserme, nelle stazioni che sono edifici necessariamente ripetitivi. E non aveva visto gli aeroporti, i grandi alberghi e appunto i centri commerciali che l’architetto Rem Koolhaas ha battezzato “spazio spazzatura” (junkspace) per assonanza con il cibo spazzatura (junkfood), che non è McDonald".
Trovate l'articolo qui:
http://www.repubblica.it/cronaca/2013/07/06/news/souvenir_city_quella_strada_che_unisce_il_mondo_globale-62485095/


Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog