venerdì 19 settembre 2014

Città accoglienti: novità antigraffiti


Milano, Novità per combattere i graffiti. Si tratta di un prodotto che arriva da una ditta della Catalogna per il Comune di Milano. Al momento, il primo test è stato effettuato sulla palazzina Liberty al centro del parco di Largo Marinai d'Italia. Le azioni vandaliche, si spiega in una nota del Comune, hanno interessato tutti i versanti della struttura, in alcune parti le imbrattature arrivano a un'altezza di circa 2 metri e mezzo. L'intervento ha riguardato perciò l'intero complesso e ha previsto due fasi: nella prima, della durata di quattro giorni, le parti in pietra sono state ripulite da Amsa mentre il Nuir si è occupato di ripulire le superfici con intonaco. In particolare Amsa, che ha sponsorizzato l'operazione impiegando le ultime tecnologie di pulitura e manutenzione, ha utilizzato un moto compressore che spruzza acqua mischiata a polveri naturali, capace di eliminare le scritte sulla pietra. I tecnici del Nuir, una squadra di cinque persone, hanno utilizzato uno smalto antiruggine al quarzo per le superfici in ferro e una pittura al quarzo per l'intonaco. La seconda fase dell'intervento riguarda una lavorazione particolare, già sperimentata in Spagna, che renderà più facile e immediata la rimozione dei graffiti. Sarà infatti applicata una pellicola idrofoba e oloefobica, sino ad un altezza di due metri e mezzo, che salvaguarda il rivestimento in pietra e in intonaco della palazzina: si tratta di un film protettivo che consente la rimozione dei graffiti intervenendo con una spugna, acqua tiepida e un materiale speciale. L'operazione sarà realizzata a titolo gratuito dall'impresa spagnola HLG System con il supporto del personale del Nuir
articolo integrale qui

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog