martedì 13 gennaio 2015

Il 2015 sarà l’anno delle startup



Kalanick di Uber, valutata 41 miliardi di dollari, Spegel di Snapchat (un'applicazione valutata 20 mld di dollari) e Lei Jun di Xiaomi (valutata 46 mld di dollari) terzo produttore di smartphone al mondo, sembrano essere loro e le altre persone che come loro, magari su scala ridotta, hanno avviato idee, progetti e imprese di successo, i nuovi protagonisti di questo scenario. 
Difficile non pensare che il 2015 non sia l'anno di queste persone e delle loro startup.
Ricordo, a chi non lo conosce, che Lei Jun è la persona che ha detto “se a vent’anni mi avessero chiamato lo Steve Jobs della Cina sarei stato molto onorato. Ma ora che di anni ne ho 40, non voglio essere considerato secondo a nessuno". L'immagine che propone i dati delle vendite di smartphone Xiaomi negli ultimi 3 anni, è abbastanza chiara.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog