lunedì 6 luglio 2015

Da "Benvenuti" a "Attenzione!", l'evoluzione dell'accoglienza istituzionale




Di seguito un bel post di Agostino della Gatta gestore dell'Albergo Diffuso Borgo di Castevetere (AV).
"Una volta appena arrivavi all'ingresso del paese trovavi sempre una bella targa di benvenuto, magari anche con alcune prime informazioni utili. Negli anni oltre a rimuovere, senza sostituire, quelle che c'erano, i supporti sono stati utilizzazi per il montaggio di targhe, frecce e tante altre accozzaglie di supporti, spesso senza alcuna utilità o valore, ma costasti spesso un bel po.
Siamo arrivati in questi ultimi anni, colpa secondo me dell'unione europea di prevedere finanziamenti per la sorveglianza in qualsiasi area, anche in quelle più tranquille, come la nostra. A seguire la colpa di amministratori e progettisti che, pur di fare, hanno dato inizio alla moda della videosorveglianza che, leggendo anche un po di giornali, è diventata la soluzione a tutti i problemi. Per chiudere in bellezza la normativa sulla privacy che obbliga l'informazione che, ormai puntualmente, genera la produzione di cartellonistica che invece di disseminarla in stradine evicoletti viene puntualmente usatacome cartello di Benvenuto nei paesi e nel territorio (vedasi videsorveglianza sulle strade e il mare di cartellonistica installata), con un bel ATTENZIONE.
Se chi legge fosse un possibile visitatore e/o turista in Irpinia, un invito a non tenerne conto; siamo ancora una terra tranquilla ed ospitale....cartelli a parte. Buona estate ......"

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog