mercoledì 19 agosto 2015

Accoglienza turistica allo sbando: IAT chiusi a ferragosto



Ragusa e dintorni pullulano di visitatori ma gli uffici turistici sono rimasti chiusi a ferragosto

Ecco la cronaca di questa situazione paradossale ripresa dalla stampa locale (che mi auguro abbia un poco esagerato) “I turisti ci sono e invadono le città barocche. Ibla, Modica. Lo stesso non si può dire degli uffici turistici dove gli orari, almeno a Ragusa e Modica, sono più adatti al personale impiegato piuttosto che alle esigenze dei turisti.
Come commentare infatti la comunicazione, peraltro in un inglese molto approssimativo, che l´ufficio di piazza della Repubblica a Ibla resta chiuso a Ferragosto e nei due giorni della festa di S. Giovanni. Giorni clou quando la gente si muove, cerca informazioni, chiede di volere essere indirizzata ed invece trova la porta sbarrata. La festa del patrono non si tocca (e si inventa l´escamotage della "disinfestazione") e il ferragosto è sacro, che i turisti di arrangino. Questo è il messaggio dietro le poche parole che si leggono sulla porta dell´ufficio. Alcuni consiglieri sono intervenuti sul caso: "I turisti hanno girovagato per i centri storici della nostra città si sono trovati disorientati nella giornata di Ferragosto tanto da chiedere informazioni alle edicole che in quella giornata festiva si trovavano aperte. Come sempre, ci perdiamo in un bicchiere d’acqua. Cosa ci sarebbe voluto a prevedere una turnazione adeguata? O a prevedere l’impiego di personale anche durante il periodo festivo?

Saracinesche abbassate già dalle 19 anche a Modica, proprio quando la gente si riversa nelle strade con il fresco della sera. Come cantava Mick Jagger: "Old habits die hard"."

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog