martedì 11 agosto 2015

Accoglienza turistica in Italia. Cronache dello sbando



Le notizie che vi propongo parlano da sole, e dimostrano che in Italia non si affronta il turismo con la serietà e l’impegno necessari, anche perché molte Istituzioni hanno abdicato ai loro compiti, e non c'è una visione sul ruolo dell'accoglienza turistica, tantomeno degli IAT al tempo di internet. 

A Ventimiglia l’ufficio informazioni apre per 3 ore in via eccezionale, e come addetto alle informazioni c’è un consigliere comunale http://www.riviera24.it/2015/08/domattina-aperto-per-tre-ore-lufficio-informazioni-turistiche-di-ventimiglia-201552/

Lucca. Lo IAT chiuso riapre il 24 agosto gestito da studenti che hanno come tutor delle guide turistiche http://www.noitv.it/2015/07/riapre-il-punto-informazioni-turistiche-di-piazza-curtatone-91360/


Lago Maggiore. La Provincia non ha un euro a disposizione e tiene aperti solo due uffici. Per gli altri si fa quel che si può http://www.varesenews.it/2015/08/turismo-sul-lago-maggiore-informazioni-col-contagocce/391895/

Genova: Uffici informazione allo sbando: è il titolo del giornale che ne parla http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2015/07/30/ARVJRuIF-turismo_uffici_informazioni.shtml

Roma: Infoipoint chiusi per ferie. Anche qui la sintesi è nel titolo del giornale che ne parla http://www.iltempo.it/roma-capitale/2015/08/02/infopoint-chiusi-per-ferie-i-turisti-restano-senza-ciceroni-1.1444102



Milano. La storia dello Iat in stazione centrale la trovate qui http://accoglienzaturistica.blogspot.it/2015/05/milano-in-ricordo-dello-iat-in-stazione.html



Per fortuna ci sono anche buone notizie, casi virtuosi, località che non rinunciano all’accoglienza dei turisti. Trovate esempi positivi qui:
e qui:



Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog