mercoledì 20 gennaio 2016

Accoglienza svogliata



Non so se condividiate il mio punto di vista, ma a me sembrano in aumento le gestioni controvoglia
- ristoranti dove gli ospiti appena entrati si sentono invisibili e trasparenti, perché nessuno li accoglie, o li nota;
- alberghi dove non si pensa che si hanno persone 'in casa', ma tutta l’attenzione è sulle mansioni e le procedure;
- bar che ti fanno sentire in colpa se chiedi: “dove è la toilette?”.
- musei dove ti senti fuoriposto, fino a quando non capisci che è la loro mancanza di passione che genera quell’atmosfera.

Eppure a ben vedere siamo di fronte ad aspetti gestionali che a volte si possono risolvere con un poco di formazione e di condivisione. 
Certo non con una formazione basata su un approccio manageriale standard!
A volte basterebbe, non dico passione, ma un poco di buona volontà. Almeno quella non dovrebbe mai mancare.


Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog