giovedì 21 aprile 2016

Ecco perché l'Italia è 1a nel desiderio dei turisti, ma non nella realtà


In questi giorni la stampa ha scoperto qualcosa che chi si occupa di turismo conosce da sempre, e cioè che l'Italia è 1a nella graduatoria delle destinazioni più sognate per le vacanze, ma sempre più indietro nella realtà.
I motivi che spiegano questa situazione sono molti. Ma la testimonianza che riporto di seguito dimostra che assieme alla mancanza di una vera politica nazionale condivisa, o all'assenza cronica dell'ENIT, o alla marginalità culturale cui è confinato storicamente il turismo nel nostro Paese..., ci sono mille episodi quotidiani di non-accoglienza, che distruggono lentamente quanto di buono e di straordinario riusciamo - nonostante tutto - a fare. 
Un caro amico di Milano mi scrive: 
"il collega del nostro ufficio di Budapest mi ha chiesto la cortesia di comprargli/riservargli due posti per una visita al cenacolo vinciano, in Santa Maria delle Grazie a Milano, per il prossimo mese di luglio.
Stando al sito www.vivaticket.it/index.php?nvpg[evento]&id_show=63954&idt=744, i biglietti per le visite di luglio dovrebbero essere messi in vendita da oggi, 21 aprile. Ovviamente, la vendita non risulta ancora aperta.
Beh, poco male uno pensa, visto che si può provare a contattare il numero telefonico 02 92800360. Tale numero, ça va sans dire, è perennemente occupato, con un risponditore automatico (solo in italiano!!!) che invita a richiamare più tardi.
Ultima soluzione: per informazioni riguardanti le visite guidate e le attività per famiglie si può cliccare suwww.spazioaster.it/cenacolo-vinciano.html … ed ecco il risultato:


Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog