mercoledì 27 novembre 2019

Storie di resistenza allo svuotamento dei centri storici



Il libro di Sarah Gainsforth racconta storie di allontanamento dai centri storici di “soggetti che non rientrano nella categoria del turista ricco”, di residenti e studenti che non trovano più case in affitto, e dell’incapacità politica di gestire il fenomeno Airbnb.
Alle storie di resistenza allo svuotamento dei centri storici e alla loro trasformazione in merce per turisti abbienti, dei quali si legge nel libro, a mio parere si dovrebbe aggiungere anche il caso degli Alberghi Diffusi, il caso cioè di un modello di sviluppo sostenibile, che non genera né impatto ambientale né soprattutto impatto sociale; che nasce spesso come progetto condiviso dagli abitanti, o comunque nel quale molti residenti e molte attività locali hanno un ruolo e ne ricevono benefici; e che infine non provoca fenomeni di “Overtourism” o di “antiturismo”.

“Airbnb città merce: storie di resistenza alla gentrificazione digitale” di Sarah Gainsforth
(DeriveApprodi, 2019)

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog