venerdì 22 marzo 2019

Percorsi accoglienti



Ho appena presentato a Roma, a Confartigianato, un nuovo progetto di sviluppo turistico sostenibile dei centri storici e dei borghi: Percorsi accoglienti. Una proposta nuova, nella quale le Botteghe artigiane sono protagoniste. Temi chiave sono l’accoglienza, l’autenticità e l’innovazione anche tecnologica, nel rispetto della tradizione, delle vocazioni territoriali e del DNA delle imprese artigiane. E al centro: le persone, non i turisti. Nella progettualità ho avuto vicine molti imprenditori e molte esperienze da Arezzo, a Terni, a Roma, a Palermo. E a Palermo partirà il primo Percorso accogliente, e a Cremona il secondo. E poi, spero, ancora altri. Ecco il comunicato di Confartigianato:

Confartigianato Imprese lancia il Progetto ‘Percorsi Accoglienti’: artigiani protagonisti del turismo sostenibile

Gli artigiani diventano animatori delle bellezze dei territori italiani: è l’obiettivo del Progetto ‘Percorsi accoglienti’ lanciato da Confartigianato per creare itinerari di valorizzazione dell’artigianato e dei luoghi in cui operano.
Un’iniziativa per reagire alla standardizzazione dell’offerta turistica e alla desertificazione di molte comunità locali e rilanciare gli imprenditori come protagonisti dell’autentico made in Italy. 
I ‘Percorsi accoglienti’ saranno distribuiti in tutta Italia e si snoderanno nei borghi e centri storici delle città dove le imprese artigiane saranno punti di riferimento sia per proporre i propri prodotti e servizi sia per consigliare ai visitatori le attrazioni storiche, culturali, imprenditoriali del territorio. 
‘Percorsi accoglienti’ è stato studiato e realizzato con Confartigianato dal Prof. Giancarlo Dall’Ara, ideatore del modello dell’Albergo Diffuso. 
I primi Percorsi Accoglienti in fase di realizzazione sono a Palermo e a Cremona, ma molte altre città si aggiungeranno presto. Il progetto Percorsi Accoglienti è finanziato con il contributo 2 per mille di ANCoS Confartigianato. 
Un Percorso Accogliente sarà quindi un nuovo modello di organizzazione e di gestione delle risorse turistiche e culturali di un territorio, nel quale hanno un ruolo fondamentale le persone e le loro competenze. 
Il progetto ha l’obiettivo di dare una centralità culturale agli artigiani che operano nei centri storici e di stimolare nuove funzioni per le botteghe artigiane, allo scopo di occupare un posizionamento più forte nella comunità e nel territorio, così da ottenere come ricaduta un miglioramento della loro performance ed una maggiore integrazione con il tessuto economico e turistico locale.


Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog